Alla stazione di Campo Marzio parte… l’Aikido per bambini.

Picture

Da quest’anno il MuTokuKan Dojo ha 2 sedi a Trieste: oltre al dojo presso il Palasport di Chiarbola, da martedì 20 settembre inizia il nuovo corso di Aikido per bambini presso il Dopolavoro Ferroviario in via Ottaviano Augusto 20/a, nella storica stazione di Campo Marzio.

Ecco qualche notizia su questo edificio (da Wikipedia): Nel 1887, le Ferrovie di Stato austriache (kkStB) per ridurre la propria dipendenza dalla rete della Südbahn, aprirono la linea ferroviaria ferrovia Trieste-Erpelle dotando la città di una seconda stazione, denominata Trieste Sant’Andrea aperta come capolinea della ferrovia e raccordata con un binario (Linea delle Rive) alla stazione Centrale. La stazione permetteva di raggiungere Pola e Rovigno (attualmente in territorio croato). Nel 1902 si attestò in questo impianto anche la linea a scartamento ridotto Parenzana.Con l’apertura della ferrovia Transalpina nel 1906, la stazione di Sant’Andrea fu la stazione fu ricostruita e spostata verso nord divenendo l’attuale che assunse la denominazione diTrieste stazione dello Stato (in tedesco, Triest Staatsbahnhof). L’importante edificio attuale fu costruito tra il 1901 e il 1906, su progetto dell’architetto Robert Seelig, in quanto la stazione di Sant’Andrea era stata designata quale capolinea dell’importante ferrovia statale Jesenice-Trieste facente parte del complesso della Transalpina, che congiungeva Trieste con il territorio interno austriaco e, tramite diramazioni, anche con Vienna e Salisburgo. Il nuovo impianto ferroviario era secondo per dimensioni e volume di trasporti solo all’odiernaStazione di Trieste Centrale.

Dopo la prima guerra mondiale e il Trattato di Saint Germain, la stazione passò in gestione alle Ferrovie dello Stato (FS). Dal 1921 sotto l’esercizio FS (succedute alle KKStB) l’impianto mutò il nome originale da Triest Staatsbahnhof (Trieste stazione dello Stato) in Trieste Campo Marzio.

Dopo la seconda guerra mondiale in seguito al nuovo spostamento delle frontiere la città si trovò ad avere un ruolo del tutto marginale dal punto di vista ferroviario e pertanto il traffico decadde portando nel 1960 alla chiusura definitiva della stazione.

Dopo un lungo abbandono un gruppo di volontari richiese l’uso di una parte del fabbricato e in seguito costituì il museo ferroviario di Trieste Campo Marzio, la cui apertura al pubblico risale all’8 marzo 1984.


Picture

L’ingresso della palestra dove si tiene il corso di Aikido per bambini: per informazioni visitate la pagina degli Orari.

Lascia un commento